Progetto “WE CARE”

CONSULENZA E INTERVENTO PER SOSTENERE SCUOLA E FAMIGLIA COME LUOGO DI “CURA” DELLO SVILUPPO ARMONIOSO DEL BAMBINO E DEL SUO BENESSERE

Scarica il progetto per l’anno in corso

Il nostro progetto

L’Istituto Canossiano è presente nel territorio di Villafranca di Verona dal 1885 e offre un servizio educativo a sostegno dell’infanzia e della famiglia, tramite la scuola, che accoglie bambini dai 3 ai 10 anni.

Le Madri Canossiane, affiancate da insegnanti laiche e guidate dal carisma della Carità pedagogica di S. Maddalena di Canossa (1774-1835), condividono il Progetto Educativo in una concezione sistemica di coeducazione, secondo un’antropologia di ispirazione cristiana.

In quest’ottica, un’attenzione particolare viene data alla formazione della famiglia.

Oltre alla proposta di incontri formativi, l’Istituto, attraverso il Progetto “We Care”, intende promuovere le “relazioni” a sostegno della genitorialità e della “presa in carico” responsabile dei figli.

PREMESSA E ANALISI DEI BISOGNI

Di fronte alla complessità e alle difficoltà del mondo della scuola è di vitale importanza, per promuovere un sempre più pieno “ben-essere” a scuola, offrire ai diversi soggetti coinvolti (bambini, genitori, insegnanti, personale ausiliario e amministrativo):

1) uno spazio e un tempo di ascolto delle problematiche che emergono a vario livello (tra genitori e figli; tra insegnanti e allievi, tra insegnanti e famiglie, tra insegnanti e team docenti; tra personale amministrativo e insegnanti)

2) uno spazio e un tempo di consulenza psico-pedagogica per favorire una comprensione più globale delle dinamiche relazionali in gioco, delle risorse a cui attingere e delle modalità comunicative che permettano l’evoluzione positiva delle situazioni-problema.

Questo spazio di ascolto e di consulenza, in un’ottica inclusiva, vuole promuovere, inoltre una cultura di consapevolezza e buone prassi in materia di DSA e altri BES per favorire al meglio la partecipazione di ognuno al proprio percorso scolastico e quindi relazionale.

FINALITÀ

Promuovere una gestione attenta e sensibile delle problematiche relazionali, comportamentali, educative e cognitive che possano emergere nella vita dei bambini della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, della scuola secondaria di I grado attraverso riflessione e condivisione con tutti i principali agenti educativi: insegnanti, educatori e genitori.

ORGANIZZAZIONE

Lo sportello prevede due aree di consulenza:

  1. l’area per la consulenza psico-educativa
  2. l’area di consulenza per l’apprendimento Per maggiori informazioni scarica il progetto:

Logico-matematico

Scacchi… pensare prima di muovere

CURRICOLARE ED EXTRACURRICOLARE

DESTINATARI: Alunni delle classi II, III, IV, V

FINALITÀ:

  • sviluppare le capacità logiche, di ragionamento e di astrazione
  • rafforzare la memoria visiva e quindi l’attenzione
  • migliorare le capacità di riflessione e sviluppare l’esercizio della pazienza, controllando l’impulsività

ATTIVITÀ PROPOSTE:

  • esposizione teorica su scacchiera magnetica ed esercitazioni
  • partite tra gli allievi sotto la supervisione dell’istruttore-educatore con verifica della correttezza delle mosse e del comportamento
  • quiz e problemi scacchistici da risolvere singolarmente o in gruppi

Matelab

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – ambito curricolare

FINALITÀ:

  • potenziare le capacità logiche
  • comprendere il significato dei procedimenti di calcolo
  • potenziare il calcolo mentale
  • individuare e risolvere situazioni problematiche

ATTIVITÀ PROPOSTE:

Attività di potenziamento a gruppi di lavoro per intervenire sulle possibilità di ciascun alunno al fine di realizzare il successo formativo e consentire il recupero ed il consolidamento delle fondamentali abilità di base.

Teniamo sotto controllo abilità di calcolo e problemi

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – curricolare

FINALITÀ:

  • proporre uno screening per i primi tre anni, accompagnare il percorso con un monitoraggio, favorire la riprogettazione e la personalizzazione
  • individuare precocemente e recuperare i Disturbi Specifici dell’Apprendimento in ambito linguistico
  • sostenere famiglie e insegnanti negli eventuali percorsi di diagnosi e recupero delle difficoltà riscontrate

ATTIVITÀ PROPOSTE:

Al termine dell’anno scolastico, da parte delle insegnanti, somministrazione di batterie di test standardizzati (AC-MT) che prevedono attività di valutazione di abilità di calcolo e soluzione di problemi.

Invalsi matematica… avanti tutta

DESTINATARI: Alunni delle classi II e V – curricolare

FINALITÀ:

  • aiutare i bambini a consolidare il percorso cognitivo
  • imparare ad affrontare prove strutturate

ATTIVITÀ PROPOSTE:

Esercitazioni propedeutiche con utilizzo di materiale specifico.

Mettiamoci in gioco con le… Olimpiadi

DESTINATARI: Alunni delle classi III, IV, V – curricolare

FINALITÀ:

  • appassionare i bambini alla matematica attraverso attività ludiche e stimolarli alla logica e al ragionamento con veri propri giochi matematici
  • potenziare negli allievi le capacità di autovalutazione delle proprie attitudini
  • abituare gli alunni a sostenere prove selettive
  • valorizzare le attitudini alla logica

ATTIVITÀ PROPOSTE:

Attraverso i fascicoli predisposti dall’associazione “Kangourou” gli alunni di tutte le classi coinvolte saranno accompagnati nello svolgimento di giochi logici. In un secondo momento, potranno, a seguito di iscrizione facoltativa (5 euro a bambino), partecipare alla prima fase della gara. Il percorso potrà proseguire, in base ai risultati raggiunti e a libera scelta di ciascuna famiglia.

Braccio di ferro

DESTINATARI: Alunni delle classi IV e V – extracurricolare

FINALITÀ:

  1. LE QUATTRO OPERAZIONI (II quadrimestre)
  • consolidare la tecnica delle operazioni in particolare la divisione con divisore a due cifre
  • saper applicare strategie diverse per eseguire il calcolo mentale

2. PROBLEM SOLVING (I quadrimestre)

  • comprendere e trovare strategie per la risoluzione di problemi
  • capacità di inventare situazioni-problema con l’uso di immagini
  • saper esporre i procedimenti utilizzati
  • capacità di utilizzare gli strumenti acquisiti in contesti diversi da quelli tradizionali

ATTIVITÀ PROPOSTE:

Le attività sono aperte a tutti, gratuite, previa iscrizione e consenso dell’insegnante di classe e si svolgeranno in orario pomeridiano. Verranno proposte attraverso laboratori, che prevedono un minimo di cinque e un massimo di quindici partecipanti.

Si offriranno situazioni di lavoro a coppie e in piccolo gruppo per potenziare e consolidare aspetti propri della disciplina.

Tecnologia e informatica

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – curricolare

FINALITÀ:

  • manipolare materiali diversi per coglierne le caratteristiche
  • osservare, analizzare ed utilizzare i principali componenti del computer
  • utilizzare il computer e la LIM in percorsi disciplinari

ATTIVITÀ PROPOSTE:

  • costruzione di oggetti con materiali di recupero e creazione di lavoretti
  • utilizzo di vari programmi (Word, Paint, Internet…)
  • utilizzo della LIM

La settimana della scienza

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – curricolare

FINALITÀ:

  • sviluppare atteggiamenti di curiosità
  • saper identificare e denominare con linguaggio specifico argomenti scientifici diversi
  • riconoscere la differenza tra organo e apparato
  • saper esporre in modo chiaro ciò che si è sperimentato
  • avere cura della propria salute anche dal punto di vista alimentare

ATTIVITÀ:

In base alle disponibilità di genitori ed enti collaboratori verrà fatta una tabella con orari e attività che si svolgeranno per tutta la settimana.
È prevista una serata a tema per coinvolgere i genitori. Le attività saranno proposte in modo interattivo.
La settimana della scienza sarà aperta alla scuola dell’infanzia e ad altre scuole del Territorio.

Motorio

Calcio e funzioni esecutive

DESTINATARI: Alunni di classe III

FINALITÀ:

  • migliorare la coordinazione;
  • maggiore efficienza nell’elaborazione delle informazioni ambientali con conseguente crescita cognitiva e personale;
  • acquisizione di competenze relazionali, fiducia in sé e capacità di decisione.

La settimana dello sport

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – curricolare

FINALITÀ:

  • Coordinare e utilizzare diversi schemi motori combinati tra loro inizialmente in forma successiva e poi in forma simultanea
  • Riconoscere e valutare traiettorie, distanze, ritmi esecutivi e successioni temporali delle azioni motorie, sapendo organizzare il proprio movimento nello spazio
  • Elaborare ed eseguire semplici sequenze di movimento o semplici coreografie individuali e collettive
  • Partecipare attivamente alle varie forme di gioco, organizzate anche in forma di gara, collaborando con gli altri
  • Rispettare le regole nella competizione sportiva; saper accettare la sconfitta con equilibrio, e vivere la vittoria esprimendo rispetto nei confronti dei perdenti, accettando le diversità, manifestando senso di responsabilità

ATTIVITÀ:

  • Giochi motori e sportivi individuali e di gruppo
  • “Giochi e civiltà” per gli alunni delle classi 3^ – 4^ – 5^
  • Utilizzo e osservazione degli strumenti di ogni sport
  • Esercizi di coordinazione motoria, di velocità, di resistenza, di destrezza e di equilibrio attraverso percorsi con piccoli e grandi attrezzi, staffette e giochi motori

Potenziamento musicale e artistico

Educazione musicale Orff

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – curricolare

FINALITÀ:

  • Affinare la consapevolezza corporea rispetto a sé agli altri e allo spazio
  • Sviluppare la capacità di ascolto, attenzione e concentrazione
  • Arricchire le esperienze linguistico-espressive ed il vocabolario musicale
  • Favorire e sostenere le relazioni all’interno del gruppo

ATTIVITÀ PROPOSTE:

Danze e canti-Gioco, attività motorie di ricerca libera o guidata, danze popolari e strutturate, accompagnamenti e improvvisazioni ritmiche con strumenti a piccola percussione

La settimana della musica

FINALITÀ:

  • accostare i bambini all’ascolto attivo dei brani musicali proposti
  • far conoscere ai bambini la “voce” di nuovi strumenti
  • far conoscere ai bambini il contesto storico, culturale e sociale del compositore

ATTIVITÀ PROPOSTE:

  • ascolto di brani musicali proposti dall’orchestra composta dagli alunni del conservatorio di Verona
  • spettacolo proposto dalla fondazione Arena
  • sono previsti interventi a cura dei ragazzi del conservatorio e della fondazione Arena con la collaborazione dei genitori della scuola e del comitato Agesc

Architettando Villafranca

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – curricolare
FINALITÀ:

  • far conoscere ai bambini Villafranca attraverso l’osservazione e il commento di immagini fotografiche d’epoca e il confronto con le immagini contemporanee del territorio che vivono

ATTIVITÀ PROPOSTE:

  • ogni bambino realizzerà una veduta di un luogo significativo di Villafranca sperimentando diverse tecniche artistiche
  • i lavori delle classi daranno vita a una sequenza di nuove visioni architettoniche cittadine.
    Ogni lavoro di classe sarà valorizzato con una mostra aperta al pubblico e alle scuole

Arte musicale

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – extracurricolare

FINALITÀ:

  • apprendere l’utilizzo espressivo di uno strumento musicale, partendo in primis dalla consapevolezza progressiva dell’esistenza musicale della persona, in quanto immersa in un mondo di onde sonore percepite e generate: onde sonore che ci consentono di relazionarci con le persone, la nostra corporeità e l’ambiente esterno.

ATTIVITÀ PROPOSTE:

  • per gli alunni che ne fanno richiesta: corso di Musica, dipanato nelle specialità complementari di violino, chitarra accompagnamento, musica percussiva e canto d’insieme
  • possibilità di esprimersi in un evento dove gli alunni potranno dar voce e suono a quanto appreso

Metodo di studio

Imparo ad imparare: ricavando informazioni

DESTINATARI: Alunni Classe III
FINALITÀ:
– ricavare informazioni attraverso la lettura del titolo e l’osservazione di immagini del testo
– formulare ipotesi e riflessioni a partire da quanto osservato
– selezionare le informazioni in base al contesto e alla necessità

Imparo ad imparare: selezionado informazioni

DESTINATARI: Alunni Classe IV
FINALITÀ:
– riuscire a sottolineare in base a criteri stabiliti e riconoscere le informazioni primarie da quelle secondarie
– trovare le parole chiave
– saper ripetere quanto si sta apprendendo, in modo guidato

Imparo ad imparare: organizzando informazioni

DESTINATARI: Alunni Classe V
FINALITÀ:
– saper organizzare le informazioni in tabelle, schemi di sintesi e mappe, secondo un ordine temporale
– saper spiegare ciò che ho appreso
– riuscire a confrontare tra loro conoscenze sedimentate e nuovi apprendimenti

Conoscersi per imparare a strategie individuate

DESTINATARI: Alunni Classe V
FINALITÀ:
-analizzare le proprie esperienze pregresse di studio, riconoscendone i propri punti di forza e debolezza
-indagare il proprio stile di attribuzione (in ambito scolastico) e prendere consapevolezza delle proprie possibilità di miglioramento nelle prestazioni di studio scolastiche
-conoscere gli strumenti di lavoro necessari per lo studio disciplinare, monitorare ed autovalutare la propria capacità di organizzare tali strumenti ed i propri tempi di lavoro, a casa e a scuola; riflettere sull’importanza dell’organizzazione per la buona riuscita del lavoro individuale e di classe
-riconoscere nella memorizzazione uno degli aspetti irrinunciabili nella costruzione del sapere; conoscere i meccanismi fondamentali del processo di memoria e prendere consapevolezza, attraverso la sperimentazione pratica, dell’esistenza di varie strategie e stili di memorizzazione (legati agli stili cognitivi)
-diventare consapevole del proprio stile cognitivo prevalente, anche in previsione delle future scelte scolastiche
ATTIVITÀ PROPOSTE:
-questionari e test per conoscere il proprio stile di apprendimento
-applicazione in forma laboratoriale delle strategie individuate

Imparare a imparare, progetto extracurricolare

La scuola propone, all’interno del progetto “WE CARE”, un corso specifico (METODO DI STUDIO “IMPARARE A IMPARARE”) per favorire l’acquisizione di un efficace metodo di studio.

Lo studio è un cammino avventuroso, necessario, lungo come la vita e la storia di un individuo. Ogni cammino presuppone un punto di partenza, una strada, dei mezzi e una meta finale. Chiamiamo metodo la strada e tutto ciò che usiamo e facciamo per raggiungere la meta. Metodo, infatti, etimologicamente significa: lungo o attraverso il cammino. Il metodo di studio è l’insieme dei passi compiuti per studiare nel modo personale più sicuro, spedito, adeguato, efficace possibile.                                                                                                             

Le richieste scolastiche sono molto diverse in base al grado di studio. Alle elementari, per esempio, è importante stimolare la motivazione e l’interesse ai diversi apprendimenti, mentre alle scuole medie è richiesta una maggiore capacità di pensiero critico e di sintesi. Sicuramente a partire dalla classe terza della scuola primaria ogni bambino dovrà dedicare sempre più tempo allo studio ed è quindi importantissimo imparare come si studia: insegnare un buon metodo di studio agli studenti fin dal momento in cui inizia il loro approccio allo studio rende il tempo dedicato all’apprendimento più proficuo e diventa tutto molto meno faticoso, per l’alunno ma anche per i genitori.

Scarica l’intero progetto “Impare a imparare”:

Relazione con il sé e gli altri

Psicomotricità… per conoscerci e crescere bene!

DESTINATARI: Alunni di classi I e II
FINALITÀ:
-la corretta e fluida comunicazione corporea e verbale
-la conoscenza e la presa di coscienza del proprio corpo in relazione a sé e agli altri
-l’acquisizione delle tappe principali della socializzazione
ATTIVITÀ PROPOSTE:
Il percorso è svolto in palestra con professionisti qualificati (psicomotricista) che coinvolgono il gruppo classe attraverso giochi senso-motori, rappresentativi, simbolici per migliorare la conoscenza di sé e del mondo e favorire la crescita armonica del bambino.

A B C delle emozioni

DESTINATARI: Alunni classi III e IV
FINALITÀ:
– il riconoscimento e la gestione delle emozioni
– favorire la relazione con i pari e gli adulti nel rispetto di ciascuno
– imparare a gestire i conflitti e le nuove dinamiche relazionali che si formano crescendo
ATTIVITÀ PROPOSTE:
I percorsi sono ideati dalle insegnanti coadiuvate da professionisti per venire incontro alle esigenze del gruppo classe, in questi particolari anni di crescita: giochi, drammatizzazioni, letture, elaborazioni grafiche per imparare a parlare delle emozioni e del rapporto con gli altri.

Diventiamo grandi: diamo voce al cambiamento

DESTINATARI: Alunni classe V
FINALITÀ:
-accompagnare i ragazzi nella maturazione delle competenze socio-affettive
-guidare la classe verso l’integrazione dell’identità personale e di genere con la dimensione interpersonale in vista della preadolescenza
ATTIVITÀ PROPOSTE:
Il percorso è guidato da professionisti specializzati (psicologi) per accompagnare i ragazzi alla scoperta del sé, dei cambiamenti fisici ed emotivi della preadolescenza e di come evolvono i rapporti interpersonali in questa particolare fase della crescita.

I nonni: un mondo da scoprire

DESTINATARI: Alunni classe V
FINALITÀ:
-instaurare un rapporto di conoscenza e amicizia tra due generazioni
-considerare l’anziano come una persona degna di rispetto e stima, al quale dedicare attenzione e affetto
-conoscere una struttura pubblica al servizio degli anziani
-confrontare alcuni aspetti della vita di ieri e di oggi
-esercitare le capacità di ascolto e di rielaborazione

Progetto continuità

DESTINATARI: Alunni classi I, IV e V
FINALITÀ:
– favorire un passaggio sereno tra gli ordini di scuola
– favorire un rapporto di continuità metodologico-didattica tra gli ordini scolastici
– favorire la crescita e la maturazione complessiva del bambino
ATTIVITÀ PROPOSTE:
-tutoraggio degli alunni di classe quarta nei confronti degli alunni di classe prima
-attività di cooperative learning
-individuazione di prove di verifica finali finalizzate a costruire un linguaggio comune e a favorire la comunicazione tra le diverse scuole
-partecipazione degli alunni di classe quinta della Primaria ad attività laboratoriali tenute dai docenti della scuola Secondaria di I grado
-confronto fra i docenti dei diversi ordini per lo scambio di informazioni e riflessioni specifiche sugli alunni

Progetto doposcuola

EXTRACURRICOLARE

“Compiti-Amo”

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi

FINALITÀ:

  • esecuzione in modo autonomo dei compiti assegnati a scuola, con la guida di un’insegnante
  • collaborazione e comunicazione con le insegnanti di classe
  • condivisione e socializzazione tra pari

Potenziamento linguistico

Teniamo sotto controllo lettura e scrittura

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – ambito curricolare

FINALITÀ:

  • proporre uno screening per i primi tre anni, accompagnare il percorso con un monitoraggio, favorire la riprogettazione e la personalizzazione;
  • individuare precocemente e recuperare i Disturbi Specifici dell’Apprendimento in ambito linguistico;
  • sostenere famiglie e insegnanti negli eventuali percorsi di diagnosi e recupero delle difficoltà riscontrate.

ATTIVITÀ PROPOSTE:

Al termine dell’anno scolastico, da parte delle insegnanti, somministrazione di batterie di test standardizzati (MT) che prevedono attività di lettura, comprensione e scrittura

Invalsi Italiano… avanti tutta!

DESTINATARI: Alunni delle classi II e V – ambito curricolare

FINALITÀ:

  • aiutare i bambini a consolidare il percorso cognitivo
  • imparare ad affrontare prove strutturate

ATTIVITÀ PROPOSTE:

Esercitazioni propedeutiche con utilizzo di materiale specifico

Libri…amo

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – ambito curricolare

FINALITÀ:

  • promuovere il piacere della lettura;
  • favorire la lettura in tutte le sue forme (animata, ad alta voce, personale) e prendersi cura del materiale librario;
  • stimolare attraverso la fruizione del libro il rapporto genitori-figli e scuola-famiglia.

ATTIVITÀ PROPOSTE:

  • lungo tutto il corso dell’anno, in tempi e modi stabiliti dalle insegnanti, le classi hanno la possibilità di prendere in prestito dalla biblioteca della scuola libri adatti alla loro fascia d’età. Ogni classe può svolgere attività di lettura, commento, laboratori;
  • settimana del libro in collaborazione con una libreria: mostra del libro, letture in italiano e in inglese, book-crossing.

Teatriamo

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi – ambito extracurricolare

FINALITÀ:

  • stimolare negli alunni l’acquisizione di linguaggi anche non verbali;
  • rinforzare le abilità linguistiche;
  • acquisizione di maggior sicurezza e di controllo dell’emotività;
  • stimolare la creatività di espressione e di comunicazione;
  • sviluppo della conoscenza di sé e dell’autostima;
  • sviluppo della socializzazione e della capacità di collaborazione nel gruppo;
  • sviluppo delle capacità di ascolto, di concentrazione e di memoria.

ATTIVITÀ PROPOSTE:

Per gli alunni che ne fanno richiesta il corso di teatro prevede:

  • esercizi di fiducia, coordinazione, equilibri, espressione
  • movimento e gesto con l’uso e non della voce
  • la ricerca del personaggio
  • giochi con il ritmo
  • giochi ed esercizi con la voce
  • ricerca di suoni e rumori
  • ricerca di relazioni tra personaggi
  • giochi di ruolo
  • uso espressivo di voce, corpo, faccia
  • uso corretto della respirazione

Certificazione Europea Lingua Inglese


DESTINATARI: Alunni classe V

FINALITÀ:

  • valorizzazione e potenziamento della competenza linguistica relativa alla lingua inglese nelle quattro abilità fondamentali: lettura, produzione scritta, ascolto ed espressione orale;
  • far conoscere e sperimentare ai bambini le modalità europee di valutazione e certificazione delle competenze nell’ambito delle lingue straniere e renderli in grado di affrontare test linguistici a livello internazionale.

ATTIVITÀ PROPOSTE:

  • lezioni curricolari durante l’anno scolastico mirate, oltre che al raggiungimento degli obiettivi previsti dalle indicazioni ministeriali, anche al potenziamento e alla preparazione necessari all’acquisizione delle competenze richieste per la certificazione europea della lingua inglese “Starters – Young Learners – Cambridge English”.
  • lezioni extra-curricolari, per gli alunni che ne fanno richiesta: una settimana intensiva di esercitazioni e simulazioni d’esame e attività stimolanti di ascolto ed espressione orale sui temi che costituiscono l’oggetto d’esame.
  • prova finale: Certificazione “Starters – Young Learners – Cambridge English”.
    Questo test linguistico è specificatamente concepito per i bambini della scuola primaria; il test segue le direttive del Quadro Comune Europeo di Riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER), lo standard internazionale di riferimento per la valutazione delle competenze linguistiche.

Let’s speak English!

EXTRACURRICOLARE

DESTINATARI: Alunni di tutte le classi

FINALITÀ:

  • valorizzazione e potenziamento della competenza linguistica relativa alla lingua inglese;
  • sviluppo della comprensione e produzione orale in lingua straniera;
  • far vivere ai bambini esperienze ludiche, formative e ricreative in inglese.

ATTIVITÀ PROPOSTE:

  • conversazione
  • letture
  • ascolti
  • canti e giochI
  • attività laboratoriali di gruppo

Progetto CLIL

PREMESSA:

L’acronimo inglese CLIL sta per Content Language Integrated Learning, la cui traduzione corrisponde a: “apprendimento integrato di lingua e contenuti”. Esso è una metodologia innovativa sorta nell’ambito dell’insegnamento delle lingue straniere, il cui principio è fondato sull’insegnamento di una disciplina utilizzando la lingua straniera veicolare.

DESTINATARI:Alunni di tutte le classi

FINALITÀ:

  • Sviluppare conoscenze e competenze interdisciplinari
  • Migliorare la competenza generale in L1 e L2
  • Consentire l’apprendimento della terminologia specifica in L2
  • Sviluppare interessi e attitudini plurilingue
  • Diversificare metodi e forme delle attività didattiche
  • Migliorare l’offerta formativa della scuola aprendola ad una dimensione europea

ATTIVITÀ PROPOSTE:

  • Lezioni curricolari durante tutto l’anno scolastico in linea con la metodologia CLIL
  • Attività pratiche, laboratoriali  e di gruppo, caratterizzate anche da aspetti ludici
  • Utilizzo di strumenti:  LIM, flashcards, poster, storyboard, file audio, internet
  • Canzoni e filastrocche

Summer City Camp

FINALITÀ:
-potenziamento della competenza linguistica relativa alla lingua inglese.
-far vivere ai bambini esperienze ludiche, formative e ricreative esclusivamente in lingua inglese.

ATTIVITÀ PROPOSTE:
Nel mese di giugno, per gli alunni che ne fanno richiesta: una settimana intensiva, esclusivamente con insegnanti madrelingua, nella quale i bambini avranno modo di sperimentare l’uso della lingua inglese in molteplici contesti: nel gioco, nelle attività sportive, nelle drammatizzazioni, nei momenti ricreativi e conviviali.